fbpx

Diventare adulti con il prof. Giulio Cesare Giacobbe

Giacobbe con estrema capacità e semplicità ci spiega le tappe per una crescita armonica e sana. Sia per noi adulti che per i nostri figli.
Giacobbe con estrema capacità e semplicità ci spiega le tappe per una crescita armonica e sana. Sia per noi adulti che per i nostri figli.

Si può davvero diventare adulti col prof. Giulio Cesare Giacobbe?

Si.

Assolutamente.

Ne sono convinta e convince ancor di più questa intervista cruda, spontanea e utile a chi, direbbe Giacobbe “si è rotto le scatole di soffrire”.

La sofferenza è uno stato infantile, poiché in esso ci sono i classici comportamenti di chi ha dipendenza, di chi non è capace o non si sente pronto ad affrontare la vita.

E questo è tipico (e normale) dei bambini proprio perché la loro crescita serve ad abituarsi, progressivamente con distacco, a stare da soli.

Inizialmente nasciamo come creature dipendenti: nel cibo, nell’affetto, nella materialità.

Poi intorno ai 2/3 iniziamo la nostra autonomia fino ad arrivare all’adolescenza, in cui maturità sessuale e cognitiva sono pronte a vivere la vita.

Una vita fatta di sbagli?

Sicuramente, che si trasformeranno in lezioni per crescere.

Una vita in cui piacere e dolore si mescolano?

Certo!

Ed è così che sperimentiamo e diventiamo adulti.

Si chiama apprendimento esperienziale.

Si chiama vita!

La nostra mente “è un mucchio di plastilina” ed è modificabile e plasmabile se e solo se decidiamo di farlo.

Come?

Semplice.

Ascoltate la soluzione direttamente dalle parole di Giacobbe che, con estrema capacità e semplicità ci spiega le tappe per una crescita armonica e sana.

Sia per noi adulti (in realtà apparenti) che per i nostri figli.

La maturità avviene nel momento in cui siamo indipendenti.

Nel momento in cui ogni fornitura affettiva esterna è un piacere, non un dovere o una ricerca sconsiderata.

Giulio Cesare Giacobbe

I passi secondo il prof. Giacobbe per diventare adulti

Il primo passo necessario è l’indipendenza economica: con essa comprendiamo la nostra produttività, la nostra forza e capacità di sopravvivere.

Prima si diventa autonomi e si comprende come possiamo esistere senza l’aiuto e il sostegno di nessuno prima diventiamo maturi a tal punto da fare carriera e diventare chi realmente vogliamo diventare.

L’emancipazione avviene senza “benessere economico”, ed è forse questa la causa più grande delle nevrosi diffuse nei paesi occidentali, continua il professore, poiché “tenere” ancora chiusi in casa i propri figli e mantenerli trasmette un messaggio : “non sei capace di farcela da solo”.

Questo genera sfiducia, genera immaturità e genera frustrazione.

Diamo a noi stessi e ai nostri figli l’opportunità di crescere da soli.

Di lasciarci vivere e sopravvivere, anche di fronte al più grande dei problemi.

E’ nella difficoltà che trasformiamo la nostra personalità.

E’ nella sofferenza che il cuore si allarga e diventa grande, come noi.

In questa generosa intervista il prof.Giacobbe illumina la strada di una civilità così opaca e oscura a volte che forse, ci vuole bambini.

Ci vuole piccini.

Perchè?

A voi la risposta.

SEI è uno stimolo al pensiero critico.

Trovate la vostra crescita, trovate le informazioni che vi servono.

Abbiamo più fiducia in noi e nelle nostra potenzialità.

Siamo più forti e grandi di quello che pensiamo.

Ringrazio il prof.Giacobbe, le sue parole spontanee e dirette, la sua ricerca e psicoterapia evolutiva e ringrazio questa giornata…in cui forse mi sono sentita come una bambina lo ammetto, la mattina di Natale.

ARTICOLI SUGGERITI

Le 10 regole dell’amore

[Parole: 2745]

Le dieci regole dell’amore sono dei consigli per vivere appieno l’amore in tutte le sue forme...

2.25

Identi-Kit

[Parole: 1549]

L’autostima è il valore che ti dai. La qualità e quantità di apprezzamenti con cui, attraver...

1.35

C’era una volta Educò

[Parole: 2162]

Educò è una filosofia. E’ uno stile educativo. E’ un modo di pensare ed educare.
E’...

1.80
Emanuela Caiano
Esiste l'esempio. Esiste l'emozione. Esiste un nuovo modo di educare attraverso l'ispirazione. La mia missione? aiutar le persone a liberare il proprio potenziale attraverso la scoperta delle infinite risorse che risiedono dentro di sé.