fbpx

USA: l’impero americano è finito?

L’economia riprenderà, con i suoi dinamismi interni acquisterà tono e vigore ma, l’impero americano, quello è sotto attacco.
L’economia riprenderà, con i suoi dinamismi interni acquisterà tono e vigore ma, l’impero americano, quello è sotto attacco.

L’impero americano è finito?

Parliamo dell’impero, non del sistema americano, l’american system.

Il “sistema”, però, non è l’ “impero”.

impero americano

L’economia americana riprenderà, l’assetto economico-sociale, con i suoi dinamismi interni acquisterà tono e vigore, ma l’impero, quello è sotto attacco.

E si tratta di un attacco interno e frontale.

Il presidente Biden sta giocando la carta anti-trumpiana, ma il gioco si sta facendo di corto respiro.

La sua immagine non è certo quella di un vigoroso combattente.

Attacca Putin, dandogli dell’ “assassino”, ricevendo una risposta sarcastica e di tono certamente più elevato rispetto all’attacco.

Segnali della crisi radicale dell’impero americano

Quando un presidente americano arriva a livelli come quelli descritti, vuol dire che già prima il terreno è franato.

Infatti, è franato.

Primo indizio: gli americani sono divisi come erano ai tempi della guerra civile nella seconda metà del XIX sec.. Viene messa in questione l’unità nazionale come bene comune e l’ethos di un popolo sembra giunto al capolinea. Non si rimette in piedi la baracca con la retorica del “restore nation”. Perché qui più che da “restaurare” c’è da ripensare alla radice.

mpero americano

Secondo indizio: Biden, da buon democratico progressista guerrafondaio, ha fatto bombardare in Siria in funzione anti-Iran, “rappresaglia moderata”, si dice, in realtà di moderazione non ce n’è stata. La consueta via del militarismo imperialista di impianto progressista, che da JFK in avanti, ha avuto un seguito sistematico, è anch’essa tutta in direzione anti-Trump (seguendo la linea di conflitto interno), ma è segno di una debolezza “muscolare”: mostro i muscoli perché ho bisogno, ancora una volta, del Nemico, per tirare su il mood dell’impero in rotta.

Gli altri indizi…

Terzo indizio: la Cancel culture sta proseguendo a tappe forzate e l’ultima generazione di americani sta gettando al macero Cristoforo Colombo e le radici della cultura fondativa proprio dell’impero che fu. Biden non contrasta questa linea, non ce la fa e non vuole, perché questo è elettorato in armi contro Trump, ieri, e sostegno oggi. Ma un impero regge quando c’è una fede comune, come già il filosofo americano progressista per eccellenza, John Dewey, aveva codificato, tra la fine del XIX e i primi decenni del XX secolo. Questo crea un’ “ideocrazia”, un potere delle idee-forza, che sta alla base di un’Idea universale e metafisica come quella di Impero. Ora è tutto finito. “Cancellare” significa minare alla radice l’essenza di un disegno universale di egemonia in grado di trainare il mondo attorno a nuclei ideologici comuni.

impero americano

Quarto indizio: la vice-presidente Kamala Harris sente il bisogno, che sembra compulsivo, di prendere le parti della Meghan anti-Windsor: inaudito e imbarazzante. Quando una questione di questa natura diventa veicolo di un tour de force mediatico-retorico per lanciare campagne di presunto “anti-razzismo”, in nome di “valori” considerati “universali”, siamo alla fine di un mondo. Un impero considera la forma come sostanza. Crollata l’equazione, il crollo successivo è già in atto.

Quinto indizio: l’università americana farebbe inorridire John Locke e i Padri Fondatori dell’Impero a stelle e strisce. Il politicamente corretto è un’ideologia e un costume linguistico di autocensura, se usi certe parole, ti massacrano, se osi mettere in discussione certi dogmi “liberal”, hai chiuso. Ci sono famiglie, in America, che preferiscono organizzarsi da sole per l’educazione dei figli piuttosto che vederli assaltati in questa jungla violenta organizzata dai nuovi talebani del politicamente corretto.

Conclusione: l’impero è finito, rimarrà in piedi, in forma residuale, il “sistema”, ma si tratta di un cadavere, pieno di soldi, che cammina.

ARTICOLI SUGGERITI

L’editoriale perfetto

[Parole: 1770]

Cos’è un editoriale? Perché è importante pianificare i contenuti sui social e sulle piattafo...

1.35

12 Regole del cervello

[Parole: 1973]

Questo e-book ti permetterà di comprendere le 12 regole basilari per far funzionare bene il tuo ...

1.35

12-Suoceri

[Parole: 1827]

In questo e-book discuteremo di come una coppia sia spesso pressata dalla voglia dei genitori di ...

1.35