fbpx

ODISSEA 2020 – riflessioni intelligenti

Nessuno aveva previsto un 2020 così, nessuno aveva previsto un odissea del genere. Ora dobbiamo ripartire
Nessuno aveva previsto un 2020 così, nessuno aveva previsto un odissea del genere. Ora dobbiamo ripartire

Siamo alla fine di un odissea.

Alla fine del 2020.

E in questi giorni riflettendo su quanto, l’anno scorso in questo periodo, fossimo tutti all’oscuro di quanto sarebbe successo.

Nessuno aveva previsto un 2020 così, nessuno aveva previsto un odissea del genere.

Sì.

E’ vero.

Alla fine del 2019 la stagnazione della crescita era un argomento ancora caldo, insieme alla monopolizzazione delle testate giornalistiche con la Brexit e le olimpiadi in Giappone.

Ma il Covid non era nemmeno nell’anticamera.

O almeno così è apparso.

O almeno era così in Italia. 

Ed invece proprio l’Italia è stata il primo Paese occidentale a subire l’impatto del coronavirus – inizialmente descritto come una misteriosa influenza che circolava in Cina – che in pochi mesi sarebbe arrivato a paralizzare l’intera economia globale. 

odissea 2020

Un odissea chiamata lavoro

In meno di due mesi milioni di professionisti si sono trovati nella condizione di non poter lavorare.

Piccole e medie imprese locali hanno visto la propria saracinesca chiudersi senza volontà.

Oltre 1,5 milioni di persone hanno perso la vita. 

Per 3 lunghi mesi la maggiorparte della popolazione italiana è rimasta chiusa in casa seguendo la realtà, come purtroppo ancora sta accadendo, dallo schermo di una Tv o di computer.

Il 2020 ha messo alla prova la nostra resilienza.

Ha triplicato la pazienza.

Ha trasformato e stravolto il modo di lavorare e pensare, obbligandoci a CAMBIARE.

Stili di vita.

Convinzioni.

Comportamenti.

Abbiamo vissuto un’evoluzione forzata e storica, drammatica e straordinaria.

Ed ora, che l’anno sta per terminare, una cosa ci accomuna , forse, più di altre: la speranza.

La speranza che questo vaccino porti benefici reali.

La speranza che l’economia di conseguenza riparta in modo stabile.

La speranza che, questa Italia post-pandemica( e mondo intero) si ricostruisca più forte per le prossime generazioni.

odissea 2020

E allora voglio lanciare un appello.

Voglio provocare pensieri e idee che possano essere d’aiuto a chi li scrive e a chi li ascolta.

Come vorremmo dipingere questa nuova società?

Cosa vogliamo lasciare per sempre e cosa invece non vogliamo più dimenticare di  portare sempre con noi?

Quali trend e tendenze vorremmo trovare in questo nuovo anno?

Insomma, proviamo tutti a scrivere una lista desideri e sogni che vorremmo diventasse realtà.

E che noi per primi vogliamo costruire. Attraverso nuove azioni, abitudini, attitudini.

E’ un articolo breve,forse troppo ma importante e spero stimolante.

Come importanti sono le valutazioni che abbiamo l’onere e l’onore di fare, dopo un anno che alla fine, se ci pensiamo, è valso la pena vivere.

Possiamo decidere di continuare a lamentarci di questo periodo ed essere parte del rammarico oppure scegliere di proporci come superstiti di un’avventura che vale la pena di essere raccontata.

Perchè in fondo se c’è una cosa che abbiamo tutti imparato è stato proprio “dare importanza” alle cose importanti.

E in questo anno, credo davvero che in molti abbiamo capito quali sono.

Ognuno con la sua scala,ognuno con i propri valori ma tutti consapevoli che il tempo è una risorsa finita a cui è importante prestare attenzione.

La domanda è : a cosa scegliamo di dare valore?

La risposta portiamocela dietro, non solo nel 2021.

ALTRI ARTICOLI DI QUESTO AUTORE

Basta scuse

[Parole: 2422]

Le scuse e le giustificazioni sono solo un tipo di auto-sabotaggio. C’è un complotto dentro di...

1.80
In offerta!
Best Seller

Comunicare Efficace-Mente

[Parole: 2442]

In questa breve guida imparerai come farlo al meglio e comprendere questo potente strumento di c...

1.80 0.00

Liberi di scegliere

[Parole: 3417]

In questa mini-guida conoscerai quali sono i tuoi driver emotivi, ossia le tue leve motivazional...

2.70
Emanuela Caiano
Esiste l'esempio. Esiste l'emozione. Esiste un nuovo modo di educare attraverso l'ispirazione. La mia missione? aiutar le persone a liberare il proprio potenziale attraverso la scoperta delle infinite risorse che risiedono dentro di sé.