fbpx

PORTE APERTE

Le porte sono creatività, opportunità, mistero e proprio per questo voglio offrirti una chiave per aprire quelle della felicità.
Le porte sono creatività, opportunità, mistero e proprio per questo voglio offrirti una chiave per aprire quelle della felicità.

Porte aperte alla felicità.

Porte aperte ai negozi e alle centinaia di persone che in Corso Buenos Saires Domenica 29 Novembre hanno invaso la tanto attesa zona arancione lombarda.

Shopping furibondo e goliardico.

File negli store come stendardo fiero e sconsiderato di libertà.

Quella libertà negata, sospesa e destrutturata in questo ormai 2020 alle porte.

La porta è un simbolo che mi affascina e che crea opportunità. Perché?

porte

Perché la porta delle nostre emozioni spesso è chiusa a chiave e quest’ultima è nascosta in luoghi inesplorati.

Perché non puoi uscire da una stanza senza prima esserci entrato.

Non puoi lasciare andare qualcosa senza prima averlo capito, compreso e accettato.

Non puoi superare il mare del dolore senza prima aver attraversato la sofferenza.

Le porte sono creatività e mistero e possono essere anche limiti e sconforto.

Ed ecco che queste porte aperte di nuovo, la cui chiave è deposta apparentemente nelle mani di qualcunaltro, risvegliano diverse emozioni, comportamenti e pensieri.

Proprio per questo voglio offrire una chiave oggi che, non aprirà le porte dei negozi.

(Ri)apre la consapevolezza

Riapre il cuore e la nostra libertà di scelta.

Il coaching essenzialmente è porsi domande intelligenti.

Domande che ispirino il ragionamento, innescando un viaggio nel proprio profondo affinché si possano scoprire parti e lati di noi nascosti.

Prendi carta e penna e prenditi un tempo per te:

Cosa ho imparato da questo periodo?

In che modo voglio migliorarmi?

Invece cosa ho deciso di lasciar andare, di mollare nei comportamenti e nelle abitudini che ho capito siano disfunzionali?

Perché porsi questi quesiti, apparentemente esistenziali ma molto concreti, dà una possibilità. Favoriscono il nostro cambiamento e la nostra crescita.

porte

In questo lungo anno in cui la sicurezza e alcune certezze hanno barcollato, in cui paure e riflessioni inevitabili hanno caratterizzato una nuova quotidianità possiamo fare due cose:

  • credere stupidamente che tutto tornerà come prima e restare inconsapevolmente convinti che sia tutto finito
  • accettare questa evoluzione storica e diventare protagonisti più consapevoli. Eroi di noi stessi e di una Nuova Era in cui tutto comincia diversamente.

Se è la prima opzione che scegli, perfetto!

E andare avanti con la lettura potrebbe essere noioso per te.

Se invece sospendi la paura e accetti il cambiamento naturale che ogni essere vivente affronta nel corso della sua esistenza, bene! Ti faccio i miei complimenti ed aggiungo valore a questa tua scelta.

Le porte del cambiamento

Voglio condividere con te una consapevolezza davvero utile per affrontare questa evoluzione. Una informazione che nelle innumerevoli scelte della mia vita ha fatto la differenza.

Esistono due leve che favoriscono il cambiamento:

  • la leva del dolore
  • la leva del piacere 

Anthony Robbins, pioniere del Coaching, sostiene che possiamo utilizzarle entrambe nella coscienza della loro esistenza.

La libertà di scelta è una capacità che si può apprendere, scoprilo nella mini-guida.

La leva del dolore significa questo: cambiare per disperazione, cambiare per fuggire da una condizione mentale, emotiva e situazionale che non possiamo più accettare. Non vogliamo più assecondare.

La leva del piacere è quella spinta forte verso qualcosa che vuoi ottenere. E’ creare un obiettivo e pianificare una realizzazione in cui ogni tuo passo, ogni tuo cambiamento va in quella direzione.

Ognuno di noi ha una leva preferenziale ed esserne coscienti ci permette di migliorare.

Quindi tre suggerimenti pratici:

  1. CHIEDITI COSA TI SPINGE A CAMBIARE: fuggire da una situazione sostenibile o avere un sogno da inseguire? Scappare da una condizione che non vuoi più sopportare o correre verso i tuoi sogni, le tue ambizioni? cosa ti motiva di più?
  2. COSTRUISCI ENTRAMBE LE LEVE : se hai una corsia preferenziale di cambiamento, rifletti anche su quella più debole e, specialmente per crescere, amplifica quella del piacere: 

perché cambiare scappando quando possiamo migliorare sognando?

  1. FAI FAI FAI! Le porte sono aperte? Le cose stanno rientrando nella “normalità”? Creati un nuovo modo di fare, ricordati di questo periodo importante e costruisci TU la tua esistenza, la tua felicità.

Perché essa dipende solo ed esclusivamente da te!

Siamo noi la fabbrica naturale del nostro benessere.

Abbiamo capito che la realtà è quella che è e le cose accadono.

Ma abbiamo anche scoperto una forza nuova dentro noi, una resistenza e pazienza emerse solo perchè ci siamo messi in gioco.

Abbiamo visto quanto conta COME reagiamo noi stessi alle cose.

E’ questa la chiave che, come un passpartout, apre tutte le porte della felicità.

ALTRI ARTICOLI DI QUESTO AUTORE

Studiare col sorriso

[Parole: 3042]

Clicca per accedere
In questo mini-libro scoprirai alcune metodologie e suggerimenti utili ...

2.70
In offerta!
Best Seller

Comunicare Efficace-Mente

[Parole: 2442]

In questa breve guida imparerai come farlo al meglio e comprendere questo potente strumento di c...

0.00
In offerta!
Best Seller
black out emozionale

Black-out emozionale

[Parole: 1581]

In questo mini libro imparerai a gestire il sequestro emotivo, in modo semplice e funzionale in o...

0.00
Emanuela Caiano
Esiste l'esempio. Esiste l'emozione. Esiste un nuovo modo di educare attraverso l'ispirazione. La mia missione? aiutar le persone a liberare il proprio potenziale attraverso la scoperta delle infinite risorse che risiedono dentro di sé.