fbpx

La sessualità in una storia: “Atti osceni in luogo privato”

Il libro "Atti osceni in luogo privato" si svolge su una linea scandita dalla sessualità e dalle relazioni del protagonista.
Il libro "Atti osceni in luogo privato" si svolge su una linea scandita dalla sessualità e dalle relazioni del protagonista.

Quando mi chiedono qualcosa da leggere per “imparare a far meglio l’amore” io preferisco consigliare i romanzi prima dei manuali tecnici divulgativi perché la prima cosa da capire, l’unica forse, è che la sessualità è un atto narrativo.

Quando facciamo all’amore raccontiamo di noi e raccogliamo i racconti degli altri… o frammenti di essi.

“Atti osceni in luogo privato” di Marco Missiroli

è un romanzo di formazione del 2015 che ho deciso di leggere perché le recensioni erano divise fra chi decisamente lo descriveva come il libro che ti cambia la vita e in chi come un libro che sarebbe stato meglio non scrivere.

Quando le recensioni sono così i libri per me sono assolutamente da leggere, e così è stato.

La storia mi è piaciuta molto, una di quelle che vorresti non finissero mai anche se il finale forse è un po’ “frettoloso”.

Il contenuto sessualmente esplicito è decisamente presente ed è schietto ma mai volgare. Non concordo con chi trova questi contenuti dissonanti e inutili.

Tutto il libro si svolge su una linea scandita dalla sessualità del protagonista

Quando parlo di sessualità intendo proprio l’intreccio fisiologico, psicologico e sociale che essa abbraccia e rappresenta.

La storia può non piacere e anche lo stile narrativo che a me ha fatto ridere, commuovere, arrabbiare ed eccitare può essere non amato da tutti.

Ma questo libro a mio avviso rende onore alla complessità dell’eros e della esperienza sessuale con le sue luci e le sue ombre come pochi riescono.

Il corpo che cambia e scandisce il tempo dell’eros e dell’amore permettendoci di passare dall’ Io al Tu e poi al Noi viene descritto in modo chiaro anche nella sua non linearità e ci permette di pretendere un po’ meno da noi stessi, ci permette di lasciare spazio alle nostre debolezze, alle nostre cadute e ai nostri errori.

sessualità

È un libro carnale nel senso che la mente e il cuore, il pensiero e la spiritualità, del protagonista si fanno carne e il desiderio viene descritto nella sua dinamica in un modo che nessun manuale potrà mai fare.

Molti critici trovano eccessive le innumerevoli citazioni di libri, film, musica e musei. Per me in quelle parole c’è la descrizione delle fonti del desiderio erotico tanto che il mio cuore accelerava e il mio corpo si ricopriva di brividi esattamente come quando si prepara per fare all’amore.

Tra le tante parti che mi hanno colpita vi è la descrizione del dialogo interno sessuale che fa capire meglio di qualsiasi lezione, meditazione o convegno cosa significa in termini evolutivi e di crescita personale la sessualità e che valore dovremmo darle.

Non voglio svelare tutto ovviamente.

Sessualità e relazioni

Certamente è un libro ruvido in alcuni punti. Non sempre la storia è felice e così anche la sessualità, senza retorica, diventa a tratti un’ombra difficile da accettare ma da counselor e consulente sessuale so che guardare e integrare i propri lati oscuri è un passo essenziale per vivere meglio e per evolvere.

In fondo un libro scandito dalla sessualità non può che essere un libro di relazioni, di conflitti, di amori e di separazioni.

E qui le relazioni più marcate son quelle col padre e la madre che per eccellenza ci segnano per sempre nel male ma anche nel bene.

Da questo punto di vista questo è un libro che ci insegna a lasciare andare davvero i genitori guardandoli per ciò che sono e amandoli così come sono.

sessualità

Mi sarebbe piaciuto leggerlo a diciotto anni un libro così perché mi avrebbe insegnato che quella spinta fatta di corpo, di intelletto e di relazioni che chiamiamo Eros non solo è naturale ma può essere anche la chiave di lettura per ciò che ci accade e allo stesso tempo strumento per realizzare a pieno ciò che siamo.

Certo ho avuto la fortuna di incontrare altri autori e molte autrici ma un libro in più non fa mai male.

Leggetelo e godetene se potete.

ARTICOLI SUGGERITI

Identi-Kit

[Parole: 1549]

L’autostima è il valore che ti dai. La qualità e quantità di apprezzamenti con cui, attraver...

1.35

15-Invecchiare insieme

[Parole: 1560]

In questo e-book parleremo di “invecchiare insieme”, il mito di ogni coppia. E’ possibile i...

1.35

08-Uscire/Scappare dal nido

[Parole: 1592]

In questo e-book parleremo dell’importanza per un ragazzo di lasciare il nido per diventare ad...

1.35
Anna Bernardi
Dal 1996 sono Infermiera e già dai primi anni di lavoro mi sono accorta che la parte che amavo coltivare del lavoro era quella relazionale La mia curiosità mi ha spinta verso lo studio di modi differenti e integrati del prendersi cura delle persone e il mio incontro con la Dott.ssa Balconi Loredana e il Dott. Alessandro Quadernucci e la loro Accademia del NEI(Integrazione Neuroemozionale) prima, e poi con la Dott.ssa Milena Screm e il suo modello di Breathwork e counseling a mediazione corporea  mi hanno permesso di dare forma e sostanza professionale a questa mia passione. Fra i mille corsi più o meno lunghi di mindfulness, gestione del dolore, comunicazione, master per conduzione di gruppi e gestione delle coppie in counseling ho incontrato la sessuologia che ho approfondito presso una delle più vecchie scuole di sessuologia, il CIS-Centro Italiano di Sessuologia., dove ho conseguito il titolo di Consulente sessuale dando struttura e sostegno a un ambito di cui mi occupavo da anni come professionista e come persona.