fbpx

Leadership visionaria: il futuro è questo

In questo momento storico abbiamo bisogno di una leadership visionaria per uscire dalla crisi economica data dalla pandemia.
In questo momento storico abbiamo bisogno di una leadership visionaria per uscire dalla crisi economica data dalla pandemia.

In questo momento storico molto complesso abbiamo bisogno di una leadership visionaria per uscire dall’impasse della crisi economica data dalla pandemia.

Chi guida le aziende o i team di lavoro in questo momento deve affrontare moltissime incertezze, che non emergono solo da come il covid ha impattato sulla nostra vita.

E si, perchè oltre alla pandemia ci troviamo sempre più spesso a doverci confrontare con il mercato che muta in funzione delle richieste dei consumatori.

leadership

Le nuove idee nascono come funghi e la tecnologia si evolve veramente troppo velocemente per stargli dietro.

In un mondo come quello delle aziende, dove la pianificazione la fà da padrone, queste incertezze sono deleterie.

Parlando con vari esponenti del mondo aziendale emerge la necessità di leader che possano guidare le aziende e i lavoratori attraverso queste incerte nebbie. 

Cosè la leadership visionaria?

Di base possiamo dire che si tratta di uno stile di leadership focalizzata sul futuro e sulla capacità di decifrarlo.

Questo stile di leadership permette di creare speranza nel team di lavoro attraverso una direzione chiara da seguire.

Ovviamente questo non è semplice perchè tra visione e abbaglio il passo è breve e quindi farsi le domande giuste ci permette di capire bene dove stiamo andando.

Molte ricerche fanno emergere come le aziende sentano la necessità di una formazione specifica per aiutare i propri leader a ottenere questa particolare visione del loro ruolo.

Proprio perché queste aziende hanno bisogno di leader che possano creare visioni convincenti in grado di coinvolgere i loro team attorno ad esse. 

Ma per arrivare a parlare di leadership visionaria bisogna prima di tutto fermarci e fare un passo indietro.

Viviamo in una società dove tra chi dirige le aziende e chi guida i gruppi di lavoro esiste un grosso divario concettuale.

Spesso i leader sono costretti a lavorare sulle urgenze di produzione o pianificazione e questo, ovviamente, non permette di focalizzarsi sulla visione finale.

Se a tutto questo uniamo il fatto che per diventare un leader visionario serve tanto coraggio, capiamo come questo non sia proprio alla portata di tutti.

Visione significa coinvolgimento

Una visione se resta nella testa del suo creatore non avrà nessun impatto sulla vita degli altri, perché questi non la vedranno.

Una leadership visionaria è una leadership in grado di spiegare e rendere manifesta la propria visione.

Ma sappiamo bene che per coinvolgere gli altri serve qualcosa che sia attrattiva per loro.

Quindi una visione chiara è compensata da un obiettivo da raggiungere, attraverso dei passaggi chiari o specifici da attraversare.

leadership

Questa modalità permette di coinvolgere il team di lavoro nel nostro sogno, facendo diventare anche il loro. 

E per far questo ogni leader deve fidarsi e affidarsi ai propri collaboratori.

Senza questa pulsione di fiducia tutto il lavoro che potrebbe fare un leader sarebbe vano, perché non coinvolgerebbe realmente il suo team.

Dobbiamo creare anche un cambio di paradigma che ci permetta di vedere i lavoratori come degli aiutanti.

Questo permetterà a loro di vivere realmente la visione del leader e, molto probabilmente, il loro lavoro sarà finalizzato al raggiungimento di un obiettivo comune.

La leaderhip visionaria è vincente

Abbiamo tutti un brivido di eccitazione quando proviamo ad immedesimarci nei panni di Elon Musk, Bill Gates o altri grandi visionari.

Questo perchè le visioni eccellenti creano emozione in noi e nelle persone con le quali le condividiamo.

Questi grandi leader hanno avuto la capacità di vedere oltre il consueto, per trovare qualcosa per cui valeva la pena fare sacrifici.

Inoltre, sono sempre stati in grado di aggregare intorno a loro altre persone coinvolgendole in quel sogno.

Beh questo non è scontato, anzi, è proprio la caratteristica principale di questo tipo di leadership.

ALTRI ARTICOLI DI QUESTO AUTORE

In offerta!
Best Seller

Le competenze emotive al lavoro

[Parole: 1762]

Questo ebook permette di approfondire in modo strutturato le 25 competenze legate all’intellige...

1.35 0.00

Parole giuste

Cerchi le parole giuste per educare i tuoi figli? Vuoi comprendere come applicare la comunicazione efficace nel tuo lavoro? Vuoi le strategie per o...

90.00

Le dieci regole della salute

[Parole: 2355]

In questo ebook troverete dieci semplici regole per vivere in salute. In quanto “adattativa...

1.80
Michele Quadernucci
Laureato in Sviluppo economico, Cooperazione internazionale e Gestione dei conflitti presso l’Università degli Studi di Firenze, ha ampliato le sue competenze con un diploma triennale di Counseling psicosomatico ad indirizzo comunicativo, olistico, integrato. Ha proseguito le sue formazioni nel campo della formazione e del benessere ottenendo l’Internazional NLP Coaching Certification di Grinder, Bostic e Frausin e diventando formatore nell’uso delle LifeSkills. Lavora per lo sviluppo dell’intelligenza emotiva nel contesto educativo e formativo, usando la gestione dello stress e delle emozioni come base per una didattica innovativa; negli anni ha sviluppato modelli di lavoro sulle emozioni e sulla didattica legati alle LifeSkills e all’intelligenza emotiva, che permettono di ottenere risultati eccellenti, ecologici e ripetibili.