fbpx

“Sesso Femminista. La guida Illustrata” di Flo Perry

“Essere femminista a letto è dura” scrive Flo Perry nell’introduzione di questo libro illustrato, una via di mezzo tra una grafic novel e un manuale di educazione sessuale il chiave femminista
“Essere femminista a letto è dura” scrive Flo Perry nell’introduzione di questo libro illustrato, una via di mezzo tra una grafic novel e un manuale di educazione sessuale il chiave femminista

“Essere femminista a letto è dura” scrive Flo Perry nell’introduzione di questo libro illustrato, una via di mezzo tra una grafic novel e un manuale di educazione sessuale il chiave femminista

Ed in effetti concordo.

“Il corpo è mio e lo gestisco io”

Slogan femminista

Questo libro non è facile da leggere perché seppur leggero nello stile e tremendamente diretto apre capitoli sulla sessualità e sul femminismo spesso evitati, specialmente dalle donne.

Parla di peli, di corpi, di disgusto, di verginità ed usa parole come mignotta o figa riappropriandosene, compito che il femminismo moderno pare avere dimenticato.

Quando parla di orgasmo ci parla anche del perché spesso le donne fingono e lo fa in modo irriverente ma allo stesso tempo accogliente.

E questa è una modalità che trovate in ogni pagina.

Flo Perry è Irriverentemente accogliente

Flo Perry è irriverente col mondo e destruttura in parte il linguaggio e in parte le credenze che abbiamo su di noi ma lo fa accogliendo anche il nostro bisogno di uniformarci agli stereotipi, lo fa senza esprimere un giudizio sui nostri meccanismi di difesa emotivi.

Ci permette una esplorazione in “possibilità” e non in “ricette” per congiungere la lotta femminista con la sessualità.

In molti capitoli ci offre una pausa suggerendoci qualche esercizio di scrittura o di disegno come si addice ad ogni manuale di ricerca personale e non vi nascondo che mi sono assai divertita a colorare le varie vulve con peli di diversa forma e tinta.

Quello che ho apprezzato particolarmente è l’introduzione di argomenti come il ghosting che si trovano raramente e un capitolo sulle fantasie che consiglio davvero di leggere.

Oltre i canoni di bellezza

Il disegno è come il linguaggio. 

Crudo, privo di fronzoli e pieno di ironia.

 Scardina parecchio le figure patinate delle riviste e il modello culturale standard di bellezza.

Includere è la parola d’ordine

La nota che mi fa attribuire la quinta stella nella mia libreria è all’inizio quando ci descrive i genitali.

“non tutte le donne hanno una vagina […] non tutte le persone che ne posseggono una sono donne”.

Essere gender includenti è davvero difficile ma non è impossibile e per me il femminismo è anche questo.

Trovare un modo per includere.

Consiglio questo libro a tutte le donne dai 13 anni in su…io come sempre lo farei leggere anche a una nipote di 11 anni ma capisco che per alcune possa essere presto.

E agli uomini?

Beh, è un libro femminista per cui…non avrebbero che da apprendere.

Buona lettura Sorelle (e Fratelli).

ARTICOLI SUGGERITI

30 Giorni per rinascere

Minilibro Omaggio

In questa mini-guida scoprirai come in 30 giorni puoi trasformare la tua vita con sette abitud...

0.00

Sei emozioni + 1

[Parole: 2231]

Attraverso questo mini-libro imparerai cosa sono le emozioni in un viaggio fra gli autori più i...

1.80

Le dieci regole della salute

[Parole: 2355]

In questo ebook troverete dieci semplici regole per vivere in salute. In quanto “adattativa...

1.80
Anna Bernardi
Dal 1996 sono Infermiera e già dai primi anni di lavoro mi sono accorta che la parte che amavo coltivare del lavoro era quella relazionale La mia curiosità mi ha spinta verso lo studio di modi differenti e integrati del prendersi cura delle persone e il mio incontro con la Dott.ssa Balconi Loredana e il Dott. Alessandro Quadernucci e la loro Accademia del NEI(Integrazione Neuroemozionale) prima, e poi con la Dott.ssa Milena Screm e il suo modello di Breathwork e counseling a mediazione corporea  mi hanno permesso di dare forma e sostanza professionale a questa mia passione. Fra i mille corsi più o meno lunghi di mindfulness, gestione del dolore, comunicazione, master per conduzione di gruppi e gestione delle coppie in counseling ho incontrato la sessuologia che ho approfondito presso una delle più vecchie scuole di sessuologia, il CIS-Centro Italiano di Sessuologia., dove ho conseguito il titolo di Consulente sessuale dando struttura e sostegno a un ambito di cui mi occupavo da anni come professionista e come persona.